giovedì 24 dicembre 2015

Tanti auguri ....


Tantissimi Auguri a tutti quelli che passano di qua...

domenica 13 dicembre 2015

Vassilopita per "Quanti modi di fare e rifare"

La vassilòpita, 
ossia la torta di San Basilio, 
la prepariamo insieme a Marina  
le tradizioni Greche e la ricetta sono spiegate fantasticamente 
nel  suo  blog 

"La vassilòpita è l' indispensabile protagonista della cena festiva di Capodanno! Si tratta di una torta dolce, preparata con il lievito di birra o il lievito chimico, dove viene nascosta una monetina. Scoccata mezzanotte e alla presenza tutta la famiglia attorno alla tavola, ta torta viene tagliata dal capofaniglia e quel trova la monettine nel suo pezzo di torta si considera favorito dalla fortuna per l' anno che appena inizia..."


ecco come l'ho fatta io 
Ingedienti : 325 gr di farina 00,
                          100 gr di burro,
                          100 gr di zucchero semolato,
                          1 uovo,
                          una presa di brandy,
                          1/2 cucchiaino di bicarbonato
                          1/2 cucchiaino raso di lievito chimico,
                          poche gocce di aroma mandorla amara
                          un pizzico cucchiaino di sale fino,
                          il succo da mezzo limone piccolo,
                          buccia di 1 mela non trattata,
                          1 cucchiaino raso di semi di anice.
per la finitura : lamelle di mandorle,
                              semi neri di sesamo.

la ricetta originale prevede 1/2 cucchiaino di mahlab macinato, che non ho trovato ed ho sostituito con aroma di mandorle amare... e per sapere cosa e` e come si prepara e del suo quaderno della nonna  vi rimando al blog di Marina 

Preparazione :
Prima di tutto preparate l' infuso delle bucce di mele, che verrà utilizzato per impastare. Ponete le bucce di una mela non trattata e i semi dell' anice in un pentolino, aggiungete una tazza colma di acqua e portate sul fuoco. Lasciate cuocere per qualche minuto e ritirate dal fuoco. Lasciate intiepidire. Filtrate prima di utilizzarlo.
Sulla spianatoia formate la fontanella con la farina.
Ponete il burro in un pentolino e portate su fuoco dolce. Appena comincia a sorbollire, ritirate dal fuoco e versate sulla farina. Mescolate bene fino a prendere un' impasto sbrisoloso.
Aggiungete lo zucchero  l'aroma mandorla ed il lievito e mescolate.
Stemperate il bicarbonato nel brandy, versate all' impasto e mescolate.
Spremete il succo del limone dentro il biccherino che conteneva il brandy. ed giungete al composto impastando energicamente.
Aggiungete anche i tuorli delle uova. Gli albumi certo non saranno buttati, ma utilizzati per spenellare la superficie.
Ora impastando aggiungete gradatamente tanto infuso di bucce di mele, fino a prendere un' impasto molle e soffice ( io ne ho aggiunto all'incirca 1/2 tazza - 100 ml).
Imburrate una teglia rotonda di 20 cm di diametro. Disponete l' impasto e livellate.
Sbattete gli albumi delle uova con un pochino d' acqua e con il composto spenellate la superficie della vassilopita due volte. Cospargete di lamelle di mandorle e semi di sesamo.
Infornate in forno preriscaldato a 180°C, modalità statico, e lasciate cuocere per un' oretta ca., fino a dorare bene.
Sfornate e lasciate raffreddare.


 le monetine 
...tante erano sparse  in giro ....


e la torta ha fatto la sua bella figura per il giorno di San Nicola insieme a tante altre buonissime cose....
dovremo riprepararla per San Silvestro... :-) 
.......e nasconderci dentro una monetina 

domenica 8 novembre 2015

Kanelsnurrer per "Quanti modi di fare e rifare"


Fatti appena in tempo per cucinare per i Quanti di Novembre 
siamo nella cucina norvegese di Ornela e la ricetta la trovate in un  coloratissimo ilgiardinodeisaporiedeicolori 


Ho seguito la sua ricetta alla lettera...quasi ...
volevo farli con il mio lievito madre ma devo prima resuscitarlo per bene 
...per cui anche io lievito di birra 
...unica differenza e` che non l'ho aggiunto la seconda volta ma ho usato solo il poolish 
....me lo so scordato ......
solo 3 grammi di lievito di birra per questo miracolo
eccolo il mio poolish

Ingredienti

Poolish fatto alla sera prima: 
150 g di farina di forza
150 g di latte intero
3 g di lievito di birra fresco
Impasto 
tutto il poolish
420 g di farina di forza
100 g di latte **
5 g di lievito di birra fresco  Me lo so scordato
80 g di zucchero
80 g di burro
1 uovo grande intero
½ baccello di vaniglia
6 g di sale
per la crema di burro alla cannella 
80-100 g di burro a temperatura ambiente ***
80-100 di zucchero *** io zucchero di canna
cannella in polvere ed aggiunto un mix di spezie pronte per i Lebkuchen 

vi lascio anche le note di Ornella *******

**  il latte può essere aumentato di un po', se la farina assorbe molto i liquidi. Ma non bisogna esagerare perchè dobbiamo calcolare che, dopo l'aggiunta del burro, l'impasto diventerà abbastanza idratato. Per evitare di aggiungere troppa farina mentre si tirano le sfoglie, deve risultare morbido ma non appiccicoso.
*** le dosi del burro e dello zucchero per farcire sono a piacere. Si può usare anche lo zucchero di canna

Io ho fatto tutti gli impasti nella macchina del pane
...basta sussurrarle "sei una planetaria....sei una planetaria "
e funziona  :-)

La sera ho mescolato 150 g di latte tiepido in cui ho sciolto il lievito di birra e 150 g di farina. Ho lasciato lievitare nella macchina del pane fino al mattino.


Il mattino seguente ho aggiunto direttamente al poolish, il latte tiepido con la raspatura di vaniglia,  l'uovo, la farina, lo zucchero e lasciato impastare per una decina di minuti. Quindi ho unito il burro morbido ed infine il sale. Ripreso ad impastare altri cinque minuti fino ad ottenere un impasto liscio.


Eccolo il mio impasto lievitato  fino ad oltre il raddoppio a sera....senza alternative perché di giorno si lavora.



Fatto questo ho diviso l'impasto in tre pezzi,
col matterello li ho stesi a rettangolo pressapoco 30x40cm. 


Su tutta la superficie della prima sfoglia ho distribuito metà del burro sbattuto con lo zucchero e cannella. Vi ho adagiato sopra la seconda sfoglia. 


Sopra questa seconda sfoglia ho spalmato il resto del burro e spolverato di cannella e spezie. 


Ho chiuso con la terza sfoglia e ho tagliato a striscioline di circa un cm. Arrotolato un po' a spirale avvolto su se stesso facendo uscire il capo della strisciolina da sotto a sopra. Ma come dice Ornella  la foto forse fa capire meglio.....
e spero di averli fatti giusti 


Ho disposto i kanelsnurrer sopra la placca da forno con la carta apposita, coperto e fatto lievitare per circa due ore.


Ho infornato a forno preriscaldato a 200°C per circa 10-15 minuti.


un profumo di cannella e zucchero bruciato ....


un dolce nordico adatto a questa stagione .
...riscalda come i suoi colori e profumi...


ce ne sono ancora 3 rimasti
 per la colazione dei miei 
di questa domenica di novembre